↑ Torna a La Scuola

La Storia dell’Istituto

La Scuola  “Niccolò Tommaseo” nasce nel lontano 1924 presso l’Istituto “Sacro Cuore” in via Macomer al centro di Cagliari.

Attualmente la Scuola è gestita dalla Cooperativa “SACRO CUORE”

La Scuola è stata gestita fino all’anno scolastico 2010-2011 dalla Congregazione Religiosa delle Figlie della Carità di San Vincenzo De Paoli.

Dalle origini sino al 2002 la scuola “Niccolò Tommaseo” è stata l’unica nella provincia di Cagliari ad assolvere il compito della formazione diretta di insegnanti per la Scuola Materna.  Corso di studi in origine di durata triennale, quale è rimasto sino ai primi anni ’80, dal 1986 ha intrapreso attività di sperimentazione di ordinamento e strutture con l’aggiunta di un biennio post diploma e con una appropriata revisione dei programmi, dal 1989 ha introdotto il progetto sperimentale EGERIA proposto e assistito dal M.P.I.La scansione quinquennale del curriculum scolastico, ha reso il corso di studi più idoneo a far maturare negli alunni la necessaria consapevolezza della propria crescita culturale.

Tantissimi, …documenti scolastici, persone ormai adulte, organi sociali, …testimoniano la serietà, la professionalità e gli alti valori umani e cristiani che contraddistinguono i docenti della Scuola.

La popolazione scolastica esclusivamente femminile sino a metà degli anni ’80 per ragioni di carattere storico e sociale, eterogenea per provenienza socio-economica e per preparazione di base trovava nella scuola un clima di impegno serio, sereno e familiare, dove il recupero di qualità umane, di motivazione allo studio e di apertura mentale avveniva con una certa  spontaneità e naturalezza.

Con particolare attenzione è stata sempre curata la formazione cristiana delle allieve.

E’ degno di nota il “saggio” di fine anno che vedeva riunite nella sala-teatro dell’istituto le allieve come protagoniste, con i familiari, i professori e altre autorità scolastiche tra le quali i Provveditore agli studi di Cagliari.

Questa tradizione di gioiosa laboriosità e di impegno educativo serio e sereno non si « mai interrotta, e resta una delle caratteristiche anche dell’attuale corso di studi orma divenuto di durata quinquennale e aperto, da oltre quindici anni, anche ai ragazzi. Il contatto con i bambini della Scuola Materna, dove vengono svolte le attività di tirocinio pratico, risulta essere per la quasi totalità degli alunni la motivazione forte che li rende attivi e creativi anche nello studio delle varie discipline. Durante lo svolgimento delle “giornate pedagogiche”, previste dal Progetto “EGERIA”, essi s’impegnano nella elaborazione testuale, grafica e pittorica e nella drammatizzazione di fiabe e favole che coinvolgono bambini della Scuola Materna.

L’attuale corso superiore di studi, quindi, è in grado di offrire ai ragazzi uno spessore culturale di base adeguato e valido e di contribuire a sviluppare doti di creatività e tratti d personalità indispensabili a chi si prepara a diventare educatore dell’infanzia o a lavorare ne vari settori del sociale; nello stesso tempo consente

l’accesso a tutte le Facoltà universitarie, in particolare a quelle che hanno maggiore attinenza con l’ambite propriamente educativo: Scienze delle formazione, Scienze della Comunicazione, Psicologia.

Il successo negli studi universitari di molti alunni maturatisi in questa scuola è una confortante testimonianza.

Alcune iniziative culturali abitualmente svolte ad integrazione delle normali attività didattiche ed educative :

•    Convegni nazionali di studi tenuti da insigni intellettuali: pedagogisti, filosofi, letterati

etc., che, conciliando le proprie specifiche competenze con la chiarezza del linguaggio,

attirano l’interesse degli allievi e dischiudono le loro menti alla comprensione di concetti

e all’apprezzamento di valori che soddisfano la loro intelligenza e le loro aspirazioni;

•    Seminari di studio sulla Mediazione scolastica, familiare e penale

•   Conferenze-dibattito tenute da esperti su vari argomenti di attualità attinenti l’ambito pedagogico, psicologico-sociale e storico-letterario.

Superata la paura di innovazioni contenutistiche e metodologiche, la Scuola si è aperta al mondo dell’extra-scuola rendendosi presente in molte manifestazioni culturali e di solidarietà che si svolgono in Città o in località raggiungibili senza troppo disagio.

Dal ’90 ad oggi la Scuola, grazie ai contributi regionali L.R. 31/84 e 25/93, con la guida dei docenti referenti e con la preziosa collaborazione di altri, è impegnata a realizzare, protagonisti gli alunni, alcuni progetti di sperimentazione metodologico-didattica:

1) Progetto di educazione all’ambiente

2) Progetto di educazione alla salute

3) Progetto Multimedialità didattica

4) Laboratorio teatrale

5) Laboratorio musicale

6) Educazione psicomotoria

7) Viaggi di istruzione finalizzati alla realizzazione di alcuni progetti facenti parte integrante della programmazione educativa e didattica

Tali progetti si rivelano particolarmente adatti al perseguimento degli obiettivi trasversali che ormai caratterizzano tutta l’attività formativo-educativa.

Si tratta di un patrimonio ricco di tradizione e di contenuti, costruito con grande spirito di sacrificio e amore per la vita e il futuro dei giovani.

Con D.M.31/08/2001  l’Istituto è legalmente Riconosciuto e Paritario